Gli omogeneizzati all’estero

olvarit
La settimana scorsa abbiamo fatto una bellissima vacanza (4 giorni) ad Amsterdam ed abbiamo portato con noi la piccolina, ancora troppo attaccata alla mamma per poter essere lasciata a casa con i nonni, dove invece è rimasto il maschiaccio grande.

Portare in viaggio una bambina di quasi 11 mesi significa un bel po’ di bagaglio aggiuntivo e si sa che viaggiando in aereo si deve limitare il peso delle valigie.

Perciò nella gran quantità di roba che è assolutamente necessario portare abbiamo deciso di non portarci da casa omogeneizzati e pannolini, se non lo stretto indispensabile per il viaggio.

Gli omogeneizzati non avrebbero creato problemi di imbarco non essendo prettamente liquidi (altrimenti il limite in aereo è di 100 ml a confezione), ma sono pesanti e poco comodi da mettere in valigia.

Comunque i bambini si nutrono dappertutto, abbiamo pensato, e quindi non sarebbe stato un problema trovare gli omogeneizzati anche ad Amsterdam.

Abbiamo scoperto che i bambini mangiano anche in Olanda, ma hanno abitudini molto diverse dalle nostre.

Innanzitutto avevamo pensato che il posto migliore per comprarli sarebbe stato in farmacia, dove da noi si trovano i prodotti migliori.

Ad Amsterdam, perlomeno in centro, invece non esistono le farmacie come le conosciamo noi, ma i drugstore forniscono esclusivamente medicine.

Per comprare gli omogeneizzati, ci ha informato un solerte concierge dell’albergo, ci si deve recare esclusivamente in un supermercato.

Andati al supermercato ci aspettavamo comunque di trovare i marchi a noi conosciuti, Plasmon, Mellin e simili. Invece in un reparto abbastanza fornito per varietà abbiamo trovato esclusivamente due marchi: Olvarit ed Ethos, che poi è la catena dei supermercati, come se da noi comprassimo omogeneizzati marchio Coop od Esselunga.

Dato un’occhiata ai vasetti siamo rimasti perplessi: omogeneizzati al gusto ‘Lasagna‘ (scritto così in italiano) ed altri misti di almeno 3 ingredienti per barattolo (carne e 2 tipi di verdure). Un semplice ‘coniglio’ o ‘pollo’ senza altre aggiunte non c’era.  Per la frutta invece abbiamo trovato banana, mela, ma anche molti barattoli di frutta mista.

Un po’ perplessi abbiamo reinterrogato il concierge che ci ha detto che la marca migliore in assoluto è la Olvarit, che lui stesso usava per il suo bambino.

Ed Olvarit quindi abbiamo comprato: carne, patate e fagiolini, abbiamo evitato quelli ricchi di fagioli. Per la frutta dei bei vasetti semplici alla banana.

I vasetti Olvarit hanno ben indicato sul tappo se si tratta di carne (un bel prosciutto disegnato) o pesce o frutta (una mela sul tappo). Le confezioni alla carne o pesce sono da 200 grammi,  un po’ più grandi di quelle che compriamo abitualmente, mentre la frutta è da 125 grammi.

Abbiamo poi scoperto, una volta rientrati in Italia e consultato internet, che effettivamente Olvarit è una ottima marca, con prodotti biologici e una fama di tutto rispetto. Anche il gusto ‘lasagna’ abbiamo scoperto che è solo per dare un’immagine diversa, ma poi il contenuto è adatto all’alimentazione dei neonati.

La bambina però non ha apprezzato molto il nuovo gusto, è rimasta piuttosto schizzinosa sulla carne, mentre invece ha mangiato tranquillamente la frutta, anche perchè è semplice frutta omogeneizzata senza aggiunte e quindi il gusto dovrebbe essere il solito che conosce.


2 commenti per "Gli omogeneizzati all’estero"

  1. Lety's Gravatar Lety
    28 aprile 2012 - 19:07 | Permalink

    …e nn sapete qui in Argentina come mangiano diverso i bimbi….Diego si sta abituando a mangiare come noi…qui nn usa dare omogeneizzati, la carne e’ cosi’ tenera che danno direttamente quella…ci sono pochi ma sanno tanto di verdura, carne sola nn c’e’ e poi solo quelli di frutta ma x trovarli sono dovuta andare nel super piu’ grande…il carrefour nn bastava!! Poi usa dare una crema che ha vari sapori che si chiama Vitina ma leggendo quello che c’era dentro nn ho avuto il coraggio!! Quindi in questi giorni va avanti a riso (che abbiamo scoperto adorare), pane, pastina con sughetto preparato da me quando mangiamo la carne mangia la nostra….poi x fortuna mi salva lo yogurt…anche se nel naturale cmq qualcosa in piu’ che nei nostri c’e’….e poi qui tutti gli alimenti, qlli x adulti, sono arricchiti x legge con vitamine, pure il latte…io sto bevendo latte addizionato con ferro e vitamine cosi’ evito la mia pastiglietta!! Cmq di fame nn muore, tutti si sorprendono di quanto mangia e cosi’ si abitua pian piano a mangiare come noi….e poi c’e’ la tetta…quella nn la lascia di certo!!…anzi!!
    SALUTONI

Puoi commentare senza un account con il form in fondo alla pagina

Lascia un commento