il bagno a mare in sicurezza

ciambella per bambini

Tempo di mare e di bagni e con le alte temperature che si raggiungono in questi giorni un bagno rinfrescante è ciò che ci vuole per genitori e bambini .

Finchè non impareranno a nuotare, e non è mai troppo presto, i bambini devono essere aiutati a galleggiare tramite braccioli o ciambella ed in ogni caso rigorosamente vicino ad un adulto.

I braccioli sono per i bambini più grandi, dai 3/4 anni, secondo qual è la confidenza con l’acqua. Per usare i braccioli comunque il bambino deve aver preso consapevolezza di cosa significa nuotare e che l’acqua salata non è buonissima da bere.

Per i bambini più piccoli invece deve essere usata la ciambella anche se molte persone non sanno o trascurano il fatto che la ciambella gonfiabile è un attrezzo molto pericoloso ed unito alla scarsa attenzione o vicinanza spesso è stata causa di annegamento dei bambini molto piccoli.

Infatti in caso di ribaltamento, per un’onda o per un movimento maldestro, il bambino finisce a testa in giù con la testa nell’acqua senza possibilità di rigirarsi da solo.

Per questo motivo non bisogna assolutamente fidarsi di lasciare un bambino a fare il bagno da solo con la ciambella.
Da pochi anni comunque sono in vendita delle ciambelle che garantiscono maggiormente la sicurezza del bambino ed adesso sono sempre più diffuse.

Le nuove ciambelle più sicure sono più grandi e più pesanti e soprattutto sono formate da due ciambelle una dentro l’altra di cui la prima ha una mutandina per far sedere il bambino.

attacco tra le due ciambelle concentriche

Le due ciambelle concentriche sono indipendenti, unite solo da dei leggeri lembi di plastica.  Il bambino seduto al centro può fare forza sulla prima ed inclinarla, ma non può inclinare quella esterna e quindi è praticamente impossibile che si ribalti.

La mutandina, che troviamo comunque anche nelle ciambelle tradizionali, serve a non far uscire il bambino da sotto, nel caso ad esempio che alzi le mani verso il cielo mentre non tocca il fondo del mare.

Il piccolo schienale non è indispensabile anche perchè raramente il bambino ci si appoggia.

Anche se più sicure comunque i bambini non devono allontanarsi dall’adulto che deve sorvegliarli costantemente.

Questo tipo di ciambelle però sono molto ingombranti, larghe, ed il bambino al centro raggiunge male o non raggiunge affatto l’acqua con le mani. Non c’è pericolo che tentando di allungarsi si ribalti, ma il divertimento diminuisce.



ciambelle a confronto

il bagno a mare in sicurezza ultima modifica: 2012-06-29T21:28:49+00:00 da admin-Salvatore

Parliamone, lascia un commento