Tante esigenze per i Bambini al mare

tante necessità per i bambini al mare

E’ arrivata l‘estate e soprattutto è arrivato il caldo.

Giugno è forse il mese migliore per andare alla spiaggia, non ancora affollata dai vacanzieri stagionali di luglio e agosto.

Una giornata al mare è rilassante e riposante, se si è da soli. Un po’ meno se si va alla spiaggia con i figli che devono essere costantemente seguiti e quindi non si può certo pensare di sdraiarsi a godersi il sole o un bel libro.

Ma soprattutto se un adulto va alla spiaggia può bastare che si porti dietro un telo da mare.

Se si va alla spiaggia con i bambini ci si deve portare dietro un vero e proprio bagaglio.


acqua, bottigliette d’acqua per tutti.

protezione solare. Ricordiamoci sempre che i bambini non devono essere portati al mare per abbronzarsi, ma per giocare e divertirsi. Il sole specialmente sulle loro pelli delicate, fa sempre male. Quindi occorre una protezione solare a coefficiente altissimo,  50 o schermatura totale da mettere anche prima di arrivare al mare e da ripetere dopo il bagno.

ombrellone. Un po’ d’ombra ci vuole sempre. Addirittura per intere giornate al mare ne potrebbero servire due, uno per le borse dell’acqua da bere e gli spuntini, un’altro per ombreggiare il bambino mentre gioca.

giochi da spiaggia, secchielli e palette per i più piccoli; pallone, frisbee, biglie da pista per i più grandi. Non si esclude che poi i più grandi giochino con il secchiello ed i più piccoli con le biglie.

salvagente o braccioli per sicurezza dei più piccoli. Anche con questi dispositivi di salvamento i bambini piccoli non devono mai fare il bagno da soli, ci vuole sempre un adulto vicino. Sono da preferire i braccioli, che lasciano il bambino più libero di giocare in acqua e sono anche più sicuri. La ciambella o salvagente infatti, con le onde o con un movimento errato, potrebbe far capovolgere il bambino a faccia in giù nell’acqua e solo l’intervento di un adulto può tirarlo tempestivamente fuori dall’acqua. Se si sceglie la ciambella, per bambini fino a 4 anni meglio il tipo con la mutandina, perchè altrimenti potrebbero scivolare dentro il foro.

canottino per i bambini piccolissimi che non hanno confidenza con l’acqua o addirittura ne hanno paura. Oltre che per portarli in acqua il canottino è utile per rinfrescarli a terra, riempiendolo d’acqua e trasformandolo in una piccola piscina. La nostra bambina lo preferisce molto in questa versione.

– pinne e maschera per i più grandi. Se abbiamo un piccolo subacqueo che si diverte ad esplorare il fondo marino per ore (come nel nostro caso) occorre anche una protezione solare resistente all’acqua con cui proteggere in modo efficace la schiena, a pena di scottature dolorose.

Un sacco di roba da portare al mare. L’ultima cosa degli spiccioli per il gelato, perchè tutti i bambini ad un certo punto della giornata chiederanno di passare al bar.

Tante esigenze per i Bambini al mare ultima modifica: 2014-06-11T20:58:22+00:00 da admin-Salvatore

Parliamone, lascia un commento