Inizia la scuola, la famiglia si deve organizzare

inizia la scuola, le famiglie si devono organizzare

Tra pochi giorni inizia la scuola e sarà una rivoluzione per gli orari della famiglia.

Le date del calendario scolastico cambiano da regione a regione (vedi il calendario scolastico con date di inizio, fine e sospensione delle lezioni), ma comunque si scosta di pochi giorni dalla data media del 15 settembre 2014.

Quel giorno le famiglie con bambini dovranno adattarsi ai nuovi orari imposti dalla scuola, dalla lezione a casa e anche dagli impegni extrascolastici (attività sportiva, catechismo, doposcuola).

Intanto già da ora è importante stabilire un’ora adeguata della buonanotte. Complice l’estate gli orari sono stati più elastici e anche i bambini sono andati a dormire più tardi, potendo comunque recuperare il sonno la mattina. Ma presto la sveglia suonerà tutte le mattine puntuale per prepararsi e bisogna garantire il sufficiente numero di ore di sonno.

Una volta svegli, lavati, vestiti e rinforzati da una buona colazione i bambini si devono avviare a scuola. Come ? Da soli se abbastanza grandi, a piedi se abbastanza vicini alla scuola, in autobus se i genitori hanno orari di lavoro non compatibili. Insomma ogni famiglia deve organizzare il percorso casa-scuola secondo le proprie esigenze.

Nella nostra famiglia per esempio il primogenito inizierà quest’anno la scuola media e la più piccina il suo primo anno di scuola materna.

Zaino e astuccio Power Rangers  45 euro

Zaino e astuccio Power Rangers 45 euro

La scuola media è abbastanza vicina da essere raggiunta a piedi, ma bisogna vedere ogni mattina quanto peserà lo zaino sulle spalle. Il numero di libri che questi ragazzi si devono portare ogni giorno aumenta di anno in anno e lo zaino raggiunge facilmente il peso di dodici chili. Arriverà comunque l’inverno e ci saranno giornate di pioggia. Per contro abbonarsi al servizio autobus sembra ancora più complicato. A parte il costo si deve essere puntualissimi alla fermata del bus ogni mattina, ma poi per i giri imposti dal servizio alla fine si impiega più tempo che a piedi e l’uscita di casa deve essere anticipata.

I compagni di classe che abitano in zona sembra abbiano deciso in maggioranza di andare a piedi, magari tutti insieme. Quando arriverà l’inverno vedremo se ci sarà la stessa convinzione.

L’uscita dalla scuola media è fissata alle 14.00, senza rientri pomeridiani . Anche qua c’è da decidere se far coincidere l’uscita da lavoro per portarlo a casa, o riproporre il dilemma a piedi o in autobus e se a casa ci devono aspettare per pranzo oppure mettersi a tavola ad orari diversi.

Alla materna invece, dopo due settimane di ambientamento inizierà il tempo pieno. Va da sè che un adulto dovrà accompagnare e poi riprendere la bambina all’uscita, quindi occorre organizzarsi con gli orari: l’entrata è piuttosto flessibile, ma all’uscita a metà pomeriggio bisogna essere abbastanza puntuali.

Il pomeriggio poi può esserci la necessita di seguire lo studio, specialmente quando si tratta ancora di un alunno delle elementari. Quindi stabilita l’ora per i compiti, le faccende in casa devono essere fatte o prima o dopo.

La scuola quindi sconvolgerà un po’ gli orari delle famiglie e richiederà puntualità ed organizzazione.



Inizia la scuola, la famiglia si deve organizzare ultima modifica: 2014-09-03T19:58:39+00:00 da Salvatore - admin

Parliamone, lascia un commento