Leolandia ed il parco di Peppa Pig per imparare l’importanza del riciclaggio

il mondo di peppa pig a LeolandiaLeolandia, vicino Bergamo, non è forse uno dei parchi giochi più conosciuti, ma sicuramente è uno dei primi in Italia e vive della sua originalità.

Leolandia aprì nel luglio 1971 con una grande area giochi e  un’arena per ospitare spettacoli e manifestazioni di diverso genere; venne aperto al pubblico col nome “Minitalia”.
 Minitalia iniziò subito a ospitare grandi eventi come il Rally canoro, condotto da Corrado e Sandra Mondaini.

Dal 2000 in poi il parco è stato notevolmente rinnovato, sono state aggiunte attrazioni moderne e oggi il parco che prima era costituito dalla sola Minitalia contiene ben 38 attrazioni ed è diventato il quarto parco divertimenti italiano.

Leolandia nel 2015 arriva una grande novità: per il divertimento dei bambini più piccoli, prende vita il Mondo di Peppa Pig. Un’area interamente dedicata alla maialina più amata dei cartoni animati, in cui i bimbi possono davvero sentirsi protagonisti delle avventure di George e Peppa Pig. In più Avventura torna in una nuova versione accompagnato da 4 nuovi spettacoli.

Un’area gioco di 400 metri quadrati con pavimentazioni in gomma riciclata da Pneumatici Fuori Uso per giocare in sicurezza: così Ecopneus – società senza scopo di lucro che si occupa della gestione del 70% dei Pneumatici Fuori Uso presenti in Italia – ha scelto di sostenere Leolandia, il parco divertimenti del bergamasco, nel suo percorso verso la piena sostenibilità intrapreso già da cinque anni.

Grazie al supporto di Ecopneus, nella nuova area parco il “Mondo di Peppa Pig”, sono state realizzate diverse superfici in gomma riciclata, utilizzando granuli dai colori vivaci per consentire ai più piccoli di immergersi nel mondo di uno dei loro cartoni più amati, giocando in massima sicurezza.

Sarà qui che, durante tutto “Settembre Gustosamente Verde”, il mese che Leolandia dedica all’eco-divertimento, i bambini potranno comprendere l’importanza del riciclo, tra giochi d’acqua e coloratissimi pannelli illustrativi.



Seguendo il percorso “Che fine fanno i pneumatici?” ogni sabato, infatti, sarà possibile scoprire cosa può diventare un pneumatico una volta giunto a fine vita e come può divenire una nuova risorsa da utilizzare. Infine, sabato 19 settembre durante “Puliamo il MiniMondo”, uno degli eventi più amati del parco, organizzato in collaborazione con Legambiente, saranno coinvolti 300 bambini delle scuole del territorio e un gruppo di piccoli ospiti che, divisi in squadre, puliranno “Minitalia” dai rifiuti abbandonati da un gruppo di adulti irresponsabili imparando come differenziarli per produrre nuovi beni utili alla vita di tutti i giorni.

Per pavimentare la nuova area all’interno del “Mondo di Peppa Pig” di Leolandia sono stati impiegati 22,300 kg di gomma riciclata proveniente da Pneumatici Fuori Uso. Un materiale ottimale per realizzare le aree gioco perché antiscivolo in presenza di giochi d’acqua e capace di garantire una maggiore sicurezza antitrauma in caso di caduta.

Queste pavimentazioni si distinguono, inoltre, per la capacità di resistere ad urti improvvisi senza spezzarsi, garantendo una lunghissima durata nel tempo e una forte resistenza all’usura. E’ grazie a queste qualità che uno dei principali impieghi dei granuli e polverini di gomma provenienti dal recupero dei pneumatici fuori uso sono proprio le aree gioco, in cui solo nel 2014 sono state impiegate quasi 8 tonnellate di pneumatici.

Leolandia ed il parco di Peppa Pig per imparare l’importanza del riciclaggio ultima modifica: 2015-09-14T19:10:26+00:00 da Salvatore - admin

Parliamone, lascia un commento