In giro per i parchi della riviera romagnola

Una delle vacanze più appaganti che abbiamo fatto come famiglia ormai risale a qualche anno fa, ma torna periodicamente nei nostri discorsi, perchè ci siamo divertiti tutti insieme, genitori e figlio di circa 7 anni . La piccola non era ancora nata e probabilmente un giorno ripeteremo una vacanza del genere anche per lei .

L’occasione fu il pokemon day organizzato ogni anno al parco divertimenti di Mirabilandia . Patito dei pokemon, carte e videogiochi, ci pregò di poter partecipare .

Visto che era fine giugno decidemmo di non limitare il viaggio ad un solo giorno, ma di prenderci una vacanza sulla costa romagnola .  E organizzammo la nostra vacanza dettagliatamente ed in un modo molto particolare .

Visto che la riviera romagnola è anche conosciuta per la forte presenza di parchi divertimento (solo per citare i più conosciuti Mirabilandia, Acquafan di Riccione e Le Navi di Cattolica, Fiabilandia, Italia in Miniatura, Oltremare, ma sono veramente decine di parchi) tutti più o meno concentrati e vicini alle località turistiche, abbiamo deciso che avremmo alternato un giorno sulla bella spiaggia della riviera a goderci il mare ed il sole, con un giorno ad un parco divertimenti ogni volta diverso .

La prima cosa da fare fu quella di scegliere la località in cui soggiornare e l’albergo .

Avevamo bisogno di una struttura non tanto costosa, vicino alla spiaggia (il giorno di spiaggia doveva essere di assoluto riposo, visto che il giorno dopo c’era da guidare) centrale rispetto ai parchi divertimento da visitare e preferibilmente una struttura a gestione familiare .

Era la prima volta che insieme lasciavamo le coste del Tirreno per andare sull’Adriatico (adesso ci andiamo ogni anno) perciò non avevamo un albergo di riferimento .

In questi casi la cosa migliore è poter confrontare le varie offerte degli alberghi, su un portale come Informa-hotel, facendo una ricerca per zona di soggiorno, e poi visionare le schede di ogni singolo albergo per vedere costi e servizi.

Il nostro punto base per il soggiorno fu Bellaria Igea Marina, una delle tante località turistiche della zona, meno famosa rispetto a Rimini, Riccione, Cattolica, Cesenatico o Cervia, ma quello che cercavamo non era la vita mondata delle serate in riviera (avevamo un bambino piccolo) ma una bella spiaggia e tanta tranquillità.

la spiaggia di bellaria igea marina

la spiaggia di bellaria igea marina

Arrivammo a Igea Marina il sabato, assaggiammo la cucina casalinga del nostro albergo e poi abbiamo passato il pomeriggio in una spiaggia larga, dalla sabbia fina e bianca e dal mare poco profondo, protetto da una fila di scogliere a circa 100 metri dalla riva .

Domenica fu il giorno del Pokemon Day a Mirabilandia, tra i parchi più famosi d’Italia, vicino Ravenna a circa 4o minuti più a nord rispetto ad Igea Marina, giornata faticosa ma esaltante . Lungo Lunedi di riposo al mare, un pattino, qualche castello di sabbia.

Martedi un’intera giornata passata a Fiabilandia, a solo mezz’ora di macchina, questa volta verso sud ed infiniti giri sul bruco della mela .

Mercoledi spiaggia .

Giovedi  Oltremare di Riccione, ancora solo una mezz’ora di auto e l’emozione dello spettacolo dei delfini e tanti giochi d’acqua rinfrescanti in una giornata caldissima.

Venerdi massimo relax in spiaggia, lasciata per un’oretta solo all’ora di pranzo per attraversare la strada e sedersi direttamente nella sala da pranzo dell’albergo,  in vista della partenza di sabato mattina .

il percorso della nostra vacanza in riviera

il percorso della nostra vacanza in riviera

Come potete vedera da questa mappa i parchi divertimento sono tutti vicini, scegliendo una qualsiasi delle località turistiche sul mare dell’Emilia Romagna (secondo google maps in un’ora e 2o minuti si può partire da Igea Marina, e toccare tutte e tre i parchi citati).

Una settimana veramente indovinata, una vacanza che consiglio a tutte le famiglie con bambini .

Alcuni consigli:

  • scegliere un albergo sulla spiaggia e che offra anche il servizio ombrelloni.
  • partire sufficientemente presto il giorno dedicato ai parchi per evitare di fare troppa fila all’ingresso.
  • anche se per tre giorni non abbiamo pranzato in albergo abbiamo scelto comunque la pensione completa. Alla fine si risparmia comunque.

Per maggiori informazioni sui parchi divertimento dell’Emilia Romagna potete consultare  www.rivieradeiparchi.it, una guida a tutti i parchi che ho menzionato in questo racconte della mia vacanza in riviera.




In giro per i parchi della riviera romagnola ultima modifica: 2016-01-21T22:05:14+00:00 da Salvatore - admin

Parliamone, lascia un commento