Decreto vaccini: quali sono obbligatori

E’ stato alla fine pubblicato il 07 giugno 2017 il Decreto Vaccini che rende obbligatorio, pena sanzioni pesantissime, la vaccinazione dei bambini per l’iscrizione scolastica.

Non mi addentrerò molto sui tanti argomenti che ruotano intorno a questa decisione, non ho le competenze mediche, non ho i dati, non ho le parole per esprimere bene il mio punto di vista e per poter scrivere un articolo correttamente informativo e divulgativo. Basti sapere che sono contrario al modo più che all’intenzione.

In questo articolo voglio solo fornire un servizio indicando, più avanti, quali sono i vaccini obbligatori.

Prima però un elenco sintetico, oggettivo, dei dubbi che vengono giustamente sollevati.

  • i bambini non vaccinati non sono infetti, non sono untori, non contagiano nessuno.
  • non esiste un’emergenza vaccini. Lo ha detto la Ministra (con la A come vogliono loro, fustigando anche la lingua italiana) Lorenzin presentando il decreto.
  • i decreti andrebbero fatti per le emergenze, ma ormai da anni la funzione legislativa è stata esautorata al Parlamento e di conseguenza anche le giuste discussioni sui provvedimenti legislativi.
  • il decreto deve essere comunque convertito in Legge entro 60 giorni.
  • la patria potestà è un diritto inalienabile.
  • la libertà di cura è un diritto inalienabile.
  • il diritto all’istruzione è un diritto inalienabile.
  • per quanto sopra il decreto presenta dubbi di costituzionalità e quindi ci potrebbero essere delle difficoltà nella conversione in Legge.
  • i vaccini servono
  • i vaccini hanno anche controindicazioni certificate.

i vaccini obbligatori

Comunque il Decreto Vaccini è stato approvato, ma non può essere retroattivo. Quindi i vaccini obbligatori sono solo quelli che erano obbligatori nell’anno di nascita del bambino, secondo il seguente schema:

vaccino nati dal 2001 al 2004

I bambini nati dal 2001 al 2004 devono effettuare le vaccinazioni per epatite B, tetano; antipolio; difterite, morbillo, parotite, rosolia, pertosse ed emofilo

vaccino nati dal 2005 al 2011

I bambini nati dal 2005 al 2011 devono effettuare epatite B, tetano; antipolio; difterite, morbillo, parotite, rosolia, pertosse ed emofilo influenzale tipo b (mi sembrano gli stessi per i nati negli anni precedenti)

vaccino nati dal 2012 al 2016

I bambini nati dal 2012 al 2016 devono effettuare in più rispetto ai precedenti il vaccino per meningococcica tipo C .

vaccino nati dal 2017

I bambini nati dal 2017  devono effettuare tutti i vaccini precedenti ed oltre  il vaccino per meningococcica tipo C  anche il vaccino per meningococcica tipo B e contro la varicella.

I vaccini già fatti non devono essere ripetuti, se non soggetti a richiamo.

Il bambino che ha già subito la malattia, e quindi sviluppato gli anticorpi, non è tenuto a fare il vaccino.

Alcune di queste malattie sono pericolose solo in età adulta. Vaccinare un bambino contro la varicella significa obbligarlo a richiamare il vaccino per tutta la vita, mentre se sviluppasse ad esempio la malattia da bambino non correrebbe pericoli e non dovrebbe vaccinarsi mai più.

Decreto vaccini: quali sono obbligatori ultima modifica: 2017-06-09T16:48:43+00:00 da Salvatore - admin

Parliamone, lascia un commento