Ristoranti childfree – bambini non ammessi

A me ancora non è mai capitato, ma leggendo le cronache sui giornali e vari post su facebook, sembra che siano sempre più numerosi i ristoranti e gli alberghi che non accettano i bambini.

Con cartelli più o meno politicamente e socialmente corretti la gestione informa che non vengono accettate prenotazioni per tavoli o camere in presenza di bambini, un “io non posso entrare” che sta sparendo con riferimento agli animali domestici (è sempre più frequente trovare cani sotto al tavolo dei ristoranti) e dilaga invece con riferimento ai bambini.

Mentre però per i cani spesso viene specificato “purchè sia educato” quando l’entrata è concessa, per i bambini sembra non esistere distinzione, educati o meno vengono comunque respinti.

Chiaramente da genitori possiamo capire benissimo le motivazioni degli esercenti, ma non possiamo accettarle.

I bambini possono fare confusione, parlare a voce alta, fare i capricci, alzarsi e correre tra i tavoli. Inoltre il ristoratore per i bambini deve prevedere un menù a parte, con maggiori costi da sostenere, tenere seggioloni e su richiesta delle madri, acconsentire a richieste come chiudere finestre o porte per evitare correnti d’aria, allontanare i fumatori (anche all’aperto), accelerare il servizio.

a cena con i figli

Quindi si, per accogliere famiglie con bambini, il ristoratore o l’albergatore deve affrontare maggiori difficoltà. Ma non si può discriminare le famiglie, non si può chiedere ai genitori di lasciare i bambini a casa, dai nonni o con la baby sitter.

L’articolo comparso sull’edizione online de Il fatto quotidiano, che acclama ai ristoranti childfree lo trovo veramente eccessivo, perchè se da una parte si possono capire le ragioni di un single o di una coppia senza bambini che anela alla pace e silenzio, dall’altro dimostra assoluta incapacità, figlia dell’assenza di esperienze genitoriali, di trovare empatia con chi, scegliendo di costruire una famiglia, costruisce la società.

Vogliamo andare al ristorante come famiglia. Ci sono anche le occasioni in cui mamma e papà vogliono uscire come coppia, lasciando i bambini a casa, ma anche le occasioni in cui si vuole uscire tutti insieme non deve essere soggetta a limitazioni.

Certamente non porterei mai i bambini in ambienti troppo sofisticati, ma prima di tutto perchè non sarebbe un ambiente adatto a loro, e non perchè loro non siano adatti a questo ambienti.

ristorante childfree

I vostri bambini sono stati respinti al ristorante?

Vi è mai capitato che un ristorante vi abbia contestato la presenza dei bambini? O un albergo?
Come è stata esposta questa richiesta?
Come avete reagito?

Cosa ne pensate di questo nuovo indirizzo commerciale? Mi interessano in particolar modo anche i punti di vista dei ristoratori, lasciate un commento.

Ristoranti childfree – bambini non ammessi ultima modifica: 2017-09-15T18:31:49+00:00 da Salvatore - admin

Parliamone, lascia un commento